Mercoledì 21 Agosto 2019

Porosità della superficie

La porosità è una misura degli spazi vuoti in un materiale, ed è una frazione del volume dei vuoti sul totale del volume. Per Porosità di un qualsiasi materiale, si intende il rapporto tra il Volume dello spazio vuoto di quel determinato materiale e il Volume Totale del materiale stesso.  Viene definita anche componente microstrutturale in quanto le resistenze meccaniche alla compressione e alla flessione, le resistenze all'usura e al degrado sono direttamente in relazione alla distribuzione dimensionale e alla  connessione di volumi vuoti presenti nel materiale.

capillare002.gif              capillare003.gif

Questi volumi che assomigliano a livello microscopico  (a seconda del tipo di matertiale trattato), a solchi con direzione verso l'interno dello strato superficiale, causano, a contatto con sostanze esterne come liquidi e gas, un fenomeno conosciuto con il  termine generale di assorbimento meglio definto con:

 l’adsorbimento - processo per cui il soluto aderisce ad una superficie solida
 l’absorbimento - processo per cui il soluto si diffonde in un solido poroso ed aderisce alle superfici interne
 chemioassorbimento - l’assorbimento del soluto è compiuto per mezzo di una reazione chimica 

Diventa quindi importantissimo conoscere  non solo le caratteristiche dei componenti della materia, ma anche  quello che molti definiscono componente non componente, cioè lo spazio vuoto.
Permanon agisce su queste caratteristiche, e, con studi approfonditi sulla porosità dei materiali moderni, ha elaborato una serie di ingredienti in grado di  interagire in modo molecolare proprio sulla parte vuota della porosità. Quindi l'azione di riempimento della porosità si rivela, da molteplici punti di vista,  fondamentale per la protezione della superficie e quindi sulla durevolezza del bene. Non solo, il trattamento della superficie a questi livelli, si rivela decisivo anche per  operazioni come la lucidatura e una perfetta finitura.

La scelta del Silicio come materiale  elettivo per  ovviare alla porosità si è dimostrata vincente rispetto ad altri componenti.

Caratteristiche fisiche di un capillare

Definizioni:

L’attrazione capillare si riferisce all’effetto “wicking” che si verifica come una conseguenza di una tensione superficiale dei liquidi in strette cavità e pori.

Ascensione capillare si riferisce alla risalita dei liquidi all’interno del capillare, ad esempio l’acqua sulla superficie di pori e capillari.

Tutti i materiali sono porosi e possiedono strutture capillari uniche. Sono questi capillari che causano “bagnabilità”. Questo fenomeno è conosciuto anche come forza attrattiva idrofila.

Contaminanti quali sporco fine, alghe, batteri, virus, funghi e altri agenti patogeni ascendono nei capillari dove trovano il loro terreno naturale.

- Le particelle (piastrine) di Silicio Si14 caricate positivamente, si sovrappongono una sull’altra sigillando il capillare, come ad esempio le scaglie del pesce coprono la pelle del pesce.
- Le piastrine di silicio ricalcano il contorno della superficie del capillare.
- Le piastrine riempiranno sigillando fino al 90% del volume del capillare.
- Una volta rivestiti con Permanon, sporco e altri contaminanti non possono più entrare nei capillari.
- Le operazioni di pulizia diventano più facili e veloci, migliorando anche l’aspetto estetico delle superfici.